Stefano Radi

    Stefano Radi

    Dietro le quinte librarie: ciò che non svela uno "schiavo letterario”

    Non è un segreto che molti libri di famosi autori siano stati scritti da un'intera squadra di scrittori a pagamento, i quali sotto la benedizione di Dumas-padre furono battezzati "nègre littéraire". La loro professione gli obbliga a celare il proprio nome, ma un fantasma del pennino che si nasconde dietro le iniziali K.V. ha raccontato a La Voce della Russia la propria vita.

    Domenica, 09 Novembre 2014 18:11

    La saggezza degli italiani

    La saggezza degli italiani

    Finalmente abbiamo un governo che sta facendo le riforme, plaudito dai massimi responsabili della politica e dell’industria. Tuttavia le previsioni analitiche degli esperti UE pubblicate questa settimana, annunciano un notevole peggioramento delle prospettive di crescita economica dell’unione in generale e dell’Italia in particolare, anche per il 2015.

    Venerdì, 17 Ottobre 2014 18:10

    80 euro bis: il re del bluff ci prova ancora

    Non è certo un mistero che l’attuale premier abbia ottime capacità comunicative, sulle quali ha costruito le sue vittorie, prima alle primarie del Partito Democratico e poi alle ultime elezioni europee. E oggi continua a beneficiarne nei sondaggi, nonostante qualsiasi dato sulla situazione economica reale smonti l’efficacia delle sue azioni politiche.

    Il Fondo Monetario Internazionale ha recentemente pubblicato una mappa interattiva che ridisegna l’atlante del mondo economico. L’ordine globale è parametrato in termini di prodotto interno lordo a parità di potere d’acquisto e al netto di quella grottesca novità che è stata l’introduzione delle attività illecite. In questa classifica l’Italia è fuori dalle prime dieci posizioni: l’ennesimo fallimento epocale di chi ha tirato i fili dei burattini, siano essi casta politica, sindacale, giudiziaria, dirigente o degli ordini professionali. È chiaro infatti che attribuire solo a una parte la colpa dei problemi vuol dire guardare con superficialità alla sconfitta di uno Stato che per secoli è stato protagonista della civiltà e che oggi si trova nella fase discendente della parabola.

    A quanto pare, la civiltà occidentale sta affrontando una nuova sfida. Il virus Ebola minaccia di diffondersi in Europa e Nord America, mettendo in crisi il modus vivendi da "miliardo d'oro".

    Entro la fine di ottobre il virus Ebola, con una probabilità del 75%, potrebbe arrivare in Francia, con una probabilità del 50% nel Regno Unito. Questo è stato segnalato da un gruppo di specialisti della Northeastern University di Boston, guidato dal professor Alex Vespinyani che ha tentato di modellare la diffusione dell'epidemia da febbre emorragica Ebola in Africa occidentale ed il suo propagarsi fuori dal continente.

    Domenica, 05 Ottobre 2014 14:18

    L′inganno del colesterolo

    La bufala del colesterolo buono e cattivo. Il colesterolo è un agente curativo, prodotto dal corpo.

    Scopri dalle tue analisi del sangue che il livello del colesterolo è a 300. Ti viene il panico mentre ascolti le istruzioni del tuo medico riguardo la necessità di abbassare immediatamente  il livello dell’LDL, il colesterolo “cattivo”!

    Medicine? Esiti, perché hai sentito parlare degli effetti negativi delle statine sulla salute, ad esempio sul cuore, sul fegato, poi della perdita di memoria… forse dovresti evitare di mangiare le uova ed i grassi saturi, poi forse andrà meglio? Magari pensi di dover prendere anche degli integratori  che abbassino il colesterolo.

    Giovedì, 25 Settembre 2014 09:48

    L’UE nasconde la testa sotto la sabbia

    All'ombra del referendum sull’autodeterminazione della Scozia un'altra emergenza si evidenzia sulla sorte dell'Unione europea. 

    I leader dell'UE hanno preso la decisione finale di rinviare a tempo indeterminato il vertice economico che avrebbe dovuto essere la chiave dell’attuale semestre di presidenza italiana.

    La versione ufficiale è che l'agenda è sovraccarica. Tuttavia, nelle hall di Bruxelles si vocifera che l'assenza dei leader europei dipende dalla impossibilità di capire cosa fare con l’economia europea.

    Da sempre l’Italia è terra di contraddizioni: capace di dar forma a grandi opere d’ingegno e di improvvise azioni autodistruttive. Rientra a pieno titolo in quest’ultima categoria il tentare di far cassa non solo col diritto allo studio, ma anche con la cultura nel suo complesso.

    Domenica, 10 Agosto 2014 16:24

    Pensiero di Ferragosto

    Nove agosto 2007: Bnp Paribas congela tre fondi d’investimento impegnati con i mutui americani. E’ l’inizio della crisi economica che ancora attanaglia l’Italia.

    Senza gli interessi record sul debito da pagare e per il quale sono stati finora corrisposti 1650 mld, l’Italia sarebbe il Paese europeo con il saldo migliore tra entrate e spese delle PA degli ultimi 20 anni. Fino al 2007 l’Italia era l’unico Paese che aveva ridotto il proprio debito pubblico in rapporto al PIL,. Poi a causa della crisi dal 2008 è cambiato tutto, fino a far lievitare il saldo a fine 2013 al 132% del PIL.

    C'è solo una parola per definire l'intera gamma dei notiziari e dei commenti dei media occidentali sui fatti ucraini, e in special modo la vicenda del volo MH17: propaganda bellica.

    Mentre la parte russa ha pubblicato elementi probatori, niente di serio è stato offerto dall'occidente, nonostante l'area del conflitto ucraino sia coperta da innumerevoli sistemi di sorveglianza dallo spazio, dall'aria e da terra. Il Pentagono ha pubblicato “prove” prese dai social media!

    Giovedì, 12 Giugno 2014 00:04

    L’onestà è un optional a pagamento?

    Dopo l’euforia per il risultato elettorale colto dal PDRenzi alle ultime elezioni europee, agli onori della cronaca sono balzate le notizie relative alle inchieste giudiziarie inerenti l’expo Milano e il Mose di Venezia.

    Fiumi di denaro finiti nelle tasche di coloro che dovevano gestire oculatamente i fondi stanziati per queste opere; distrazione sistematica di fondi ingenti, utilizzati per fini personali, senza alcuna remora e ritegno. Tanto affiora da quanto posto a disposizione della stampa.

    Notizie Random

    • Guerra alla famiglia
      Scritto da
      A Palazzo Cisterna di Torino si svolto nei giorni scorsi un incontro organizzato da una serie di associazioni, che sostengono i valori della famiglia tradizionale, dal provocatorio titolo: “In Occidente la famiglia è discriminata?” Tra i gli oratori vi era l’ambasciatore russo all’ONU Alexey Komov, invitato, essendo la Russia l’unico stato dell’occidente, che persegue politiche in sostegno dei valori della famiglia. La mondializzazione e la banalizzazione dei valori dell’occidente avviata a partire dagli anni novanta, all’ombra della “Globalizzazione” accolta da tutti come un evento ineluttabile, con massive campagne di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, svolte subdolamente proponendo presunte nuove libertà e stili…
      Leggi tutto...
    © 2015 Your Company. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper

    Please publish modules in offcanvas position.

    Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto