Contenuto Principale
Venerdì, 04 Dicembre 2015

A grande richiesta si replica il concerto di Natale 2014

Postato da  
A grande richiesta si replica il concerto di Natale 2014

Lunedì 7 dicembre presso il teatro comunale di Pergine Valsugana alle ore 20:45, la Corale Canezza a grande richiesta, riproporrà il concerto di Natale 2014, un concerto molto particolare.
Non un semplice concerto ma un concerto-spettacolo per rievocare il Natale di guerra del 1914.

La Corale Canezza, con le sezioni voci bianche e miste, interpreterà una serie di canti inseriti nel contesto storico di quella che fu la Prima guerra mondiale.
Durante il concerto, sarà proiettato un video realizzato con fotografie e parte recitate dalla Filodrammatica di Canezza.
La Grande Guerra  viene ricordata sia nei suoi aspetti generali che in quelli  più specifici del paese di Canezza.
Uno spettacolo che coinvolge oltre alla Corale, anche le associazioni del paese (Società Filodrammatica, Museo degli attrezzi, Canezza.it) con la speranza di far riflettere il pubblico presente sulla guerra e sulla pace e rendere onore a i tanti “soldati-contadini che morirono nel nome di imperatori e di re”.

Vi aspettiamo numerosi

Nico Reali

Nico Reali

nato a Vizzolo Predabissi il 13/12/1975

residente a Viarago di Pergine Valsugana

 

Sono un docente di informatica ed esaminatore ECDL core / advanced / Web editing e Image editing

 

Sono appassionato di Sport , ho praticato a livello agonistico l'arte marziale del "judo", attualmente mi sono dedicato a due sport / attività ludico sportiva:

 

1) la subacquea ho un brevetto ricreativo ed uno tecnico

2) Il softair

 

Sono vicepresidente di un Associazione Sportiva Dilettantistica di Softair e sono referente per il Trentino Alto Adige del circuito di Milsim AWB

Lascia un commento

La redazione si riserva la facoltà d i pubblicare o meno i commenti inviati

Ricerca / Colonna destra

Notizie Random

  • IL MO-VI-MENTO 5 STELLE TRENTINO
    Il risultato elettorale del Mo-vi-mento 5 Stelle in Trentino, anche se ha prodotto due gongolanti di gioia consiglieri provinciali, ha innescato molteplici “mal di pancia” a molti candidati delusi. La flessione di quasi venti punti percentuali tra i suffragi ottenuti a febbraio e quelli registrati a ottobre, non è attribuibile alla caduta delle foglie tipica dell’autunno, visto cha a febbraio a questa latitudine, esse non sono ancora comparse sui rami, ma ad un’evidente, improvvida gestione del patrimonio dei consensi conseguiti, dovuta alla delusione degli elettori non tanto o solo, verso i risultati politici non raggiunti a livello nazionale, ma ad…
    Leggi tutto...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto