Contenuto Principale
L'esitazione della Russia in Siria è stata un errore strategico?

DI PAUL CRAIG ROBERTS

counterpunch.org

Un mese fa ho scritto un articolo “Chi esita è perso – e la Russia ha esitato”. Le conseguenze sono visibili ora:

  • Un report dell’ONU orchestrato da Washington ha accusato Russia e Siria di crimini di guerra ad Aleppo. Secondo il report “attacchi aerei indiscriminati da parte delle forze governative e dei loro alleati [la Russia] sulla parte orientale della città sono responsabili della maggior parte delle vittime civili. Ciò costituisce un crimine di guerra. In caso venga perpetrato volontariamente, come parte di uno schema diffuso o sistematico di attacco ai civili, si tratta di un crimine contro l’umanità”.
Pubblicato inNazionale / Estera
Ricerca / Colonna destra

Notizie Random

  • Il parolaio
    Scritto da
    Mentre Renzi ha trasvolato l’atlantico per rincuorare la platea dei rappresentanti di varie multinazionali USA (da IBM a Coca Cola) partecipanti al Council on Foreign Relations tenutosi a New York, il dibattito sull’abrogazione dell’art. 18 ha coinvolto questa settimana anche il Vaticano che, per bocca di Monsignor Nunzio Galantino segretario generale della CEI, nel corso della conferenza stampa a conclusione dei lavori della conferenza episcopale permanente, dopo aver espresso preoccupazione sull’operato del governo rispetto alla situazione della famiglia, sul tema del lavoro si è detto: ” …sempre preoccupato quando alcuni temi decisivi vengono posti sul piano dello scontro”, perché “…la…
    Leggi tutto...

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto