Contenuto Principale
La base russa in Iran: un cambiamento fondamentale degli equilibri di potere nella regione

La Russia per la prima volta dalla fine della seconda guerra mondiale, ha annunciato una sua presenza militare in Iran. Il 16 di Agosto 2016, i bombardieri strategici a lungo raggio russi Tu-22M3 hanno fatto i primi voli e le prime missioni di guerra partendo dalla base di Hamedan, nell’Iran occidentale. Gli aerei hanno colpito i bersagli dei gruppi terroristi “Stato islamico”, Al Nusra e gli altri gruppi in Siria. In precedenza, l’aviazione strategica russa aveva effettuato le missioni di combattimento dalla base di Mozdok in Ossezia del Nord. Ora la distanza rispetto agli obiettivi in Siria ridotta del 60%.

Pubblicato inNazionale / Estera

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto