Contenuto Principale

Polizia Municipale e spending-review

Postato da  

Circa dieci anni fa la Giunta Provinciale ha approvato il “Progetto Sicurezza” per migliorare il servizio di polizia municipale e garantire maggior sicurezza e controllo del territorio. Si prevedeva un potenziamento degli organici e una riorganizzazione delle funzioni di polizia municipale che hanno interessato anche il territorio della Valsugana andando a formare due ambiti, uno per la bassa e uno per l'alta Valsugana.

In seguito è stato proposto un accorpamento che ha portato all'attivazione del Corpo di Polizia sovra-comunale che inizialmente comprendeva sette Comuni: Pergine, Levico, Calceranica, Caldonazzo, Tenna, Vigolo Vattaro e Baselga di Pinè per un totale di circa 35 mila abitanti.

Il Consorzio dovrebbe garantire una ottimale gestione della legalità rafforzando l'attività degli agenti che per primi si trovano a contatto con le persone e le problematiche spesso difficili da gestire.

A distanza di qualche anno emergono però i limiti di questo sistema; infatti le strutture organizzative e il moltiplicarsi di ruoli dirigenziali hanno portato ad un incremento dei costi, sconsigliabile in tempi di spending-review.

Già il Sindaco Corradi faceva notare un costo eccessivo e le lamentele sono simili da parte di ogni Comune associato.

Dopo questa introduzione proviamo però ad utilizzare una lente di ingrandimento per guardare da vicino il corpo di Polizia Municipale in modo tale da capire se per risparmiare qualche soldo, come spesso accade, si è andati a limare su elementi apparentemente meno importanti ma che si rivelano invece fondamentali per i lavoratori e in questo caso per gli agenti.

Nell'ultimo periodo si sente spesso parlare di furti, dal pinetano a Pergine, alla zona dei laghi; un elemento fondamentale in questi casi è la rapidità dell'intervento, una pattuglia o più di una sempre disponibili in modo tale da poter arrivare sul luogo in pochi minuti per scoraggiare i male intenzionati. Se gli agenti sono a controllare le soste, oltre al danno si rischia la beffa.

Altro aspetto da non sottovalutare è la gestione del personale. Quanti agenti sono presenti negli uffici? 1 comandante, 4 ispettori, 3 piantoni, 6 specializzati, 3 impiegate. Altri 23 sono normalmente fuori per i controlli di routine. Si può quindi affermare che circa la metà del personale è occupato in sede.

In questo modo si rischia però di non avere gli strumenti e i numeri adeguati per garantire un ottimale controllo del territorio.

L'amministrazione comunale ha riorganizzato e cercato di snellire il sistema amministrativo, ma ha scelto di non fare alcun concorso per la nomina del comandante. Si procede ormai per rinnovi o nomine dirette che quantomeno sminuiscono ogni possibile concetto legato alla meritocrazia.

S.P.

Lascia un commento

La redazione si riserva la facoltà d i pubblicare o meno i commenti inviati

Ricerca / Colonna destra

Notizie Random

  • ELOGIO DELLA FUGA
    Scritto da
    Titolo: Elogio della fuga Autore: Henri Laborit Editore: Mondadori Saggi Mediante questa teoria della fuga uno dei maggiori biologi e filosofi del comportamento umano, espone il suo pensiero sui temi di maggiore interesse per l’uomo: libertà, amore, felicità, politica, piacere e vita quotidiana, tracciando infine un’idea per la società ideale. Nato ad Hanoi nel 1914, direttore per molti anni della “Revue d’agressologie”, Laborit ha focalizzato il suo interesse scientifico sulla reazione organica all’aggressività, tentando di estendere alle scienze sociali gli elementi strutturali della biologia. Le sue teorie sulla biologia comportamentale esposte nella “Nouvelle grille” del 1974 sono state alla base…
    Leggi tutto...

Redattore

Utenti online

Abbiamo 335 visitatori e nessun utente online

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto