Contenuto Principale

Mensa scolastica di Pergine

Postato da  

Dopo l’articolo apparso su PergineVox il 21 febbraio (Il Principe se n’è andato. Si comincia a speculare sui bambini), sull’Adige del 26.02, nella pagina della cronaca locale, è stata pubblicata la replica dei responsabili del servizio mensa in oggetto, alla quale ho voluto rispondere ai fini di un’ulteriore chiarezza sull’argomento.

Ecco qui di seguito il testo della nota inviata all’Adige:

Egregio Direttore,

ho letto su l’Adige di ieri come, quanto ho avuto modo di segnalare attraverso PergineVox, trovi sostanziale conferma da quanto dichiarato dalla Vicepresidente della Comunità di Valle  e Assessore delegato Michela Parisi, la quale a seguito di altre segnalazioni pervenutele aveva deciso di effettuare vari controlli nelle mense scolastiche di Pergine.

Resta inoltre da chiarire cosa si intenda per livello di “discreto”, attribuito dal Presidente della Commissione Mensa Giovanni Raineri, alla qualità delle pietanze proposte ai ragazzi fruitori del servizio di ristorazione.

Infine mi appare illogico, che la mensa disponga del tacchino per gli studenti mussulmani e non per gli altri ragazzi, giacché dal momento che esso è reso disponibile per loro nel menù, costituirebbe certo un’economia di scala renderlo accessibile a tutti, date le maggiori quantità acquistate. Credo sarebbe un’iniziativa sorretta oltretutto dal buonsenso, proporre un’alternativa che non sia la mera fetta di prosciutto.

Riguardo infine alla composizione del menù costituita dal 60% di alimenti biologici, ritengo che questa precisazione costituisca un’ovvietà, premessa la necessità di nutrire salutarmente i giovani, educandoli anche attraverso l’affinamento del gusto all’assunzione di cibi sani, in modo da creare dei consumatori del domani attenti alla propria salute, in grado di educare i propri figli meglio di quanto non siano state in grado di fare le nostre generazioni.

Tanto dovevo, non per sterile spirito di polemica, ma per contribuire a quel miglioramento dei sevizi che troppo spesso viene annunciato e sostenuto, ma che raramente è perseguito. Sarò quindi felice di ricredermi e, migliorato il servizio, poter pubblicamente annunciare come esso sia non certo ai livelli di un ristorante stellato, ma di una sana tavola, nutrizionalmente sufficiente all’alimentazione dei nostri ragazzi.

 

Giorgio Decarli

Lascia un commento

La redazione si riserva la facoltà d i pubblicare o meno i commenti inviati

Ricerca / Colonna destra

Notizie Random

  • Per chi suona la campana?
    Scritto da
    Trascorse le festività di capodanno, in Germania migliaia di persone si sono date appuntamento nelle piazze di alcune importanti città per evidenziare la dilagante islamizzazione della società tedesca. A Dresda si sono riunite 18.000 persone, che hanno voluto esprimere il diritto di poter vivere secondo leggi che si fondino sulle proprie tradizioni culturali.
    Leggi tutto...

Redattore

Utenti online

Abbiamo 237 visitatori e nessun utente online

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto