Contenuto Principale
Più immigrati meno figli. Ce lo chiede la UE – ed El Papa.

Il web è (giustamente) in ebollizione per quel che hanno detto, dopo aver firmato un accordo italo-tedesco sulla formazione, le due ministre dell’istruzione, Stefania Giannini e Johanna Wanka.  Prendo daIntelligoNews, il primo a dare l’allarme:

“L’Italia deve prendere spunto dalla Germania e colmare la discrepanza che ci divide dai tedeschi. L’accordo odierno è solo l’ultimo passo dopo il Jobs Act e La Buona Scuola per riformare radicalmente il nostro sistema”, secondo la Giannini. E ha dipinto, con la Wanka, una società completamente nuova: “Non ci sarà più spazio per la famiglia come la intendiamo oggi. La flessibilità induce le persone a spostarsi individualmente, il modello di famiglia a cui siamo abituati, che rappresenta stabilità e certezze, non esisterà più”. E ancora: “Dobbiamo tendere sempre più verso un modello americano, in cui la flessibilità, che è sinonimo di precariato, è la base di tutto il sistema economico”.

Pubblicato inNazionale / Estera
Martedì, 16 Luglio 2013 22:36

DIGITAL DIVIDE - I NATIVI DIGITALI

Con il termine Digital Divide generazionale, viene inteso il distacco apparentemente incolmabile tra i giovanissimi e le generazioni precedenti.
È confermato da molte ricerche che la generazione degli over 40 è in forte ritardo tecnologico rispetto ai propri figli.

Pubblicato inCultura e Società
Ricerca / Colonna destra

Notizie Random

  • Avremo il contributo al posto del canone TV?
    Scritto da
    Tra le varie forme di governo di una nazione, quella democratica, di cui vanno fiere principalmente le democrazie occidentali, è sempre stata accreditata delle maggiori garanzie di tutela delle libertà personali. La nostra, scaturita dopo la seconda guerra mondiale, fondata su una Carta costituzionale che oggi è da molti considerata eccessivamente accondiscendente, è quotidianamente violata da decreti legge, emessi da un governo che, pur disponendo direttamente o per effetto di alleanze indotte dalla situazione politica, della maggioranza dei voti necessari per far approvare qualsiasi norma, ricorre, grazie alla fattiva complicità del capo dello stato, al dispositivo d’urgenza del decreto legge.…
    Leggi tutto...

Utenti online

Abbiamo 157 visitatori e nessun utente online

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie premi il pulsante qui sotto